[IL CONCETTO DEL “PER SEMPRE”]

Cosa significa per sempre?

Si dice che nulla per sempre, nulla e’ permanente , tranne il cambiamento, ed effettivamente è vero.

Tutto e’ un divenire, anche il corso di un fiume.

Ma cosa possiamo rendere eterno?

Cosa possiamo far si che un qualcosa ci tenga compagnia per la vita intera?

Esiste qualcosa che può svolgersi all’infinto?

Se si cosa?

Il concetto di “per sempre” può essere interpretato come un periodo di tempo oppure uno stato?

Uno stato mentale?

Uno stato emozionale?

Per definizione:

Infinito = ILLIMITATO.

Illimitato = senza limiti.

Se quindi infinito è sostanzialmente ASSENZA di LIMITI, come può esistere uno spazio infinito, un tempo infinito, un numero infinito, una QUANTITA’ generica infinita, visto che questi esistono SOLO grazie alla PRESENZA di certi LIMITI che li rendono tali, cioè, che ci consentono di dire: c’è un tot di spazio, tempo, numero, quantità?

Il punto-chiave sta proprio su questa contrapposizione di

assenza <–> presenza di limitazioni.

Quindi sostanzialmente, lo spazio, il tempo, e qualsiasi cosa quantificabile, è tale ed esiste SOLO IN FUNZIONE dei suoi stessi limiti, delle sue caratteristiche: uno spazio illimitato, sconfinato, è uno spazio chiaramente SENZA più alcun genere di limiti o confini, come dice la parola stessa, ma se è così allora PERDE gli attributi che lo rendono tale e quindi semplicemente non si può più chiamare spazio, lo spazio non c’è più e quindi c’è assenza di spazio, ovvero l’infinito nella sua esatta definizione, e che non è soggetto ad alcun limite/confine reale.

Prendiamo la frase: “andare avanti all’infinito”, cosa significa?

La sentiamo dire o la diciamo tante volte e senza renderci conto di quello che stiamo effettivamente dicendo.

Significa immaginare per un NUMERO infinito di volte che una determinata distanza o condizione aumenti sempre.

Cosa si può dire su quest’ultima frase?

Se anche fosse vera, per il fatto di ragionare sempre in termini quantitativi, la nostra quantità “totale infinita” potrà aumentare finche si vuole, ma è, e rimarrà sempre vincolata dal fatto di essere “quantità”, quindi di avere dei limiti e finche’ restano i limiti, per quanto ampliati o ingigantiti siano, non si può parlare di infinito visto che l’infinito, per definizione e’ ASSENZA di limitazioni.
Allora,dove “terminerà”il viaggio del nostro numero infinito in continuo incremento, aumento?

“Terminerà” non è la parola esatta se consideriamo che qualsiasi quantità sarà SEMPRE aumentabile.

Quindi potrà aumentare INDEFINITAMENTE cioè, avrà sempre un valore ben preciso, che però non conosciamo, anche perché è in continuo incremento, e quindi ben diverso da “infinitamente”.

Un numero, pertanto, può essere INDEFINITAMENTE grande, ma mai infinito altrimenti non sarebbe più un numero, non sarebbe più una quantità.

Anche l’infinito matematico, il famoso simbolo “♾” NON è un numero, o un valore, o una QUANTITA’ come potrebbe esserlo il 13.745.525.000 o qualunque altro numero o cosa quantificabile.

Se così fosse, vorrebbe dire che non può esistere NESSUN altro valore/quantità più grande del “valore infinito” mentre QUALSIASI valore/numero/quantità avrà davanti SEMPRE, INDEFINITAMENTE, uno più grande di lui che però, rimarrà SEMPRE e comunque una “quantità”, e quindi, COME TALE, non potrà che essere SEMPRE un qualcosa di ben preciso, limitato… e di conseguenza, FINITO.

L’infinito può esistere solo in assenza di limiti, non dilatando/ampliando inDEfinitamente una quantità e i limiti che la rendono tale!
Il passaggio dal finito all’infinito è impossibile da fare in modo diretto, richiede una sorta di “salto quantico”, ovvero superare, lasciar cadere le limitazioni che rendono FINITO, limitato, circoscritto, un qualcosa.

Questo salto, avviene anche in matematica,considerato che l’infinito non è propriamente un numero come tutti gli altri e non essendo tale qui accade questo salto perché cade la limitazione di essere “numero”, una “quantità”, quindi qualcosa di necessariamente finito.

Cosi riusciamo a parlarne dell’infinito vero e proprio, privo di ogni limitazione , quel tipo di limitazione che NON lo renderebbe tale, cioè infinito.

La conseguenza di ciò, è che NESSUN numero, nessun valore, per quanto inimmaginabile e gigantesco sia, sarà “più vicino” all’infinito rispetto a un altro così come non esisterà MAI un valore immediatamente “precedente” all’infinito… proprio perché non si tratta più di valori e quantità.

In caso contrario, rimanendo in un contesto limitato, si avrà sempre l’illusione/apparenza di un infinito quantitativo, raggiungibile aumentando o ampliando continuamente i limiti delle quantità, anziché trascendere i limiti stessi.

E qui, da buona e brava coach prendo noi essere umani come esempi.

Finché una persona non riesce a fare un salto quantico ampliando la sua prospettiva anche sulla vera forma del pianeta in cui vive, continuerà a credere (ingannato dall’apparenza) di essere su una superficie piatta che si estende all’infinito (quantità/spazio infinito, o infinito quantitativo), anziché su una sfera finita e ben circoscritta.

Infatti quando l’ uomo vuole andare in orbita, nello spazio, non ci arriva rimanendo in un certo contesto, cioè attaccato alla superficie, né percorrendo in lungo e in largo il pianeta per miliardi di anni o km.

Perché anche se razionalmente sappiamo che la terra e’ rotonda, quando camminiamo ogni giorno crediamo di camminare su una superficie piatta.

Questa è la verità,

Mi ci metto pure io.

Quindi quante volte crediamo in qualcosa senza ampliare la nostra visione di ciò che ci può essere oltre a quel qualcosa?

E se il nostro per sempre sia proprio nell’abbattere tutti quei limiti illusori che ci mettiamo di fronte nelle situazioni in cui viviamo?

Abbattere o meglio ancora modellarsi con loro, ballando con loro, facendoli fluire con le nostre esperienze per elevarci e iniziare a vedere le cose da infinte punti di vista?

Viviamo forse in un unico mondo possibile?

Esiste appunto un mondo di infinte possibilità?

Quali infinite possibilità vogliamo generate dentro di noi?

Per noi?

Per la vita che viviamo?

Attendo con piacere la tua riflessione.

👣Non c’è nulla di più emozionante della scoperta profonda di se stessi.👣

Il tuo È-Book gratuito creato da me per

📕Te al 100%📕

La mia promessa per te è che alla fine della lettura, sei in grado di capire quali sono i primi passi importanti da fare per raggiungere il TUO 100%.

Link⬇️Link per scaricare la tua copia gratuita

https://gioiosogiuseppe.clickfunnels.com/optin31139013

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...